In evidenza

Minaccia Ibrida: la guerra al terrorismo passa in secondo piano rispetto alla total war.

Questo blog del sito GeocrimeAcademy è dedicato all’analisi dei fenomeni di insorgenza, eversione e terrorismo in quanto potenziali strumenti strategici e tattici di influenza nell’ambito della political warfare o Minaccia Ibrida che investe un carattere di allarme anche nel nostro Paese sebbene ancora non se abbia un’adeguata consapevolezza.

Ciò premesso avviamo il nostro lavoro di analisi partendo da un dato di primaria importanza:

con la National Defense Strategy 2018 il Dipartimento di Stato rileva che ad oggi la preoccupazione principale dell’apparato di difesa attiene alla competizione tra Stati e non più dal  terrorismo, e che quindi la minaccia alla sicurezza nazionale statunitense proviene da eventuali conflitti con i principali competitori internazionali quali Cina, Russia, Iran e Corea del Nord.

In tale contesto gli adattamenti strutturali del sistema di difesa sono evidentemente di primaria importanza per l’intero apparato di sicurezza statunitense ripartendo dal concetto del Mutually Assured Destruction nella consapevolezza, e speranza, che il ricorso su larga scala all’uso dell’arma nucleare da due o più contendenti comporterebbe la mutua distruzione. 

L’aspetto che tuttavia merita grande attenzione concerne “… il riemergere di una competizione strategica di lungo termine, la dispersione delle tecnologie, e un nuovo concetto di guerra e competizione …”.

In sostanza si deve rilevare e consolidare la consapevolezza che i fenomeni di terrorismo, nella condivisibile analisi statunitense, sono passati dall’essere un problema in quanto tale ed a sé stante, dal 2001 in avanti si è parlato della guerra al terrorismo, ad un ambito relativo alla competizione con altri Stati in considerazione della volatile situazione internazionale che caratterizza il corrente periodo storico.

Questo mutamento di ottica è sostanziale in quanto determina la necessità di ripensare le politiche di contrasto ai fenomeni di terrorismo in considerazione della loro strumentale azione a favore di terzi.